A TRINITAPOLI MUORE UN 13ENNE DOPO LA PARTITA, IN CAMPO SENZA DEFIBRILLATORE

0
338

Ancora un’altra morte in campo dopo una partita di calcetto. E’ accaduto a Trinitapoli nello spogliatoio. La struttura era sprovvista di defibrillatore. Secondo quanto racconta uno zio del 13enne non vi era il defibrillatore neppure nell’ambulanza che è intervenuta sul posto e il mezzo non era medicalizzato. E’ arrivata poi un’altra ambulanza con defibrillatore e con il medico a bordo ma, purtroppo, non c’era più niente da fare.

Si fa un ulteriore appello alle associazioni sportive di San Nicandro di attenersi alle disposizioni sanitarie previste e, quindi, con la disponibilità del defibrillatore in campo per tutti i tipi di avvenimenti sportivi per evitare situazioni critiche nella speranza che tali aventi non abbiano più a verificarsi.