A RISCHIO IL SERVIZIO RADIOLOGIA DI SAN NICANDRO?

0
562

A gennaio scorso, Civico93 informava dall’ampliamento da parte dell’AslFg del servizio radiologico della Tac. Infatti, veniva comunicato che a Vieste (14 mila abitanti) ed a Rodi Garganico (meno di 4 mila abitanti) venivano forniti due apparecchiature Tac aperte di nuova generazione. Vico del Gargano (meno di 8 mila abitanti) e San Marco In Lamis (14 mila abitanti e a nemmeno 10 km da San Giovanni Rotondo) erano già forniti di questo tipo di impiantistica sanitaria.

San Nicandro rimaneva fuori da queste dotazioni nonostante il numero degli abitanti della nostra cittadina (poco più di 15 mila) sia più numeroso delle altre cittadine garganiche.

A tutto questo si aggiunge una notizia allarmante per il nostro territorio. Corre sempre più voce che tra qualche mese il servizio radiologia di San Nicandro potrebbe essere completamente smantellato. Infatti il tecnico di laboratorio addetto dovrebbe andare in pensione e non dovrebbe esserci sostituzione. Ad avvalorare tale ipotesi c’è il problema delle lastre che l’Asl Fg fa recapitare in modo saltuario ed incostante.

Si invita l’amministrazione comunale a volersi informare su quanto, sottovoce, viene detto dagli ambienti sanitari ed, eventualmente intervenire con fermezza per porre all’attenzione della dirigenza Asl la questione “sanità” prima che si possa verificare l’irreparabile. Sarebbe gradito anche il giudizio dei candidati del nostro collegio alla Camera e al Senato su questa problematica.

Invia una risposta