INAUGURAZIONE DEL NUOVO ANNO ACCADEMICO PER L’UNITRE DI SAN NICANDRO

DA SAN NICANDRO, NUOVO CAVALIERE DELLA REPUBBLICA E’ UNA MAESTRA ELEMENTARE
14 novembre 2018
IMMONDIZIA CORTILE BIBLIOTECA COMUNALE, INTERVIENE L’ASSOCIAZIONE “ORO TRA LE MANI”
14 novembre 2018
Mostra tutti

Ieri, presso l’Auditorium di Palazzo Fioritto, si è tenuta la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno accademico 2018/2019. Grande cornice di pubblico tra iscritti e sostenitori. La cerimonia ha avuto inizio con l’inno nazionale italiano e l’invito di un minuto di silenzio per un socio deceduto l’estate scorsa e per Leonardo Ciavarella. Poi gli indirizzi di saluti della Presidente Unitre Grazia D’Evola che ha ricordato le finalità dell’associazione e i saluti di Maura Di Salvia consigliere comunale e addetto alla Cultura del comune di San Nicandro.

E’ stato presentato il programma delle attività di quest’anno sociale da parte del Direttore dei corsi Giuseppe De Cato: “Angoli di microstoria locale” (Giuseppe De Cato-Loredana Bevere), “La musica e il Canto: specchio dell’anima” (Rosa Ricciotti), “Conoscere il territorio di San Nicandro (Antonio Papa), “A tu per tu con il mondo del teatro: le sue musiche e le sue parole” (Rino Manduzio), “Attualità: riflessioni e considerazioni” (Leo Caputo), “Alimentazione: cultura, prevenzione e salute” (Antonio Solimando).

Poi i laboratori di “Chitarra, che passione” (Tommaso Russo), “Il ballo, poesia del movimento” (Gina Scimenes), “Prevenzione e salute ai fornelli” (Antonio Solimando), “Fotografia e dintorni” (Niccolò Pacca).

Poi ancora “Sicurezza stradale come sano stile di vita” (Maura Di Salvia), “I piccoli borghi come motore di rigenerazione delle aree interne” (Patrizia Di Monte), “Pubblicità e comunicazione di massa” (Loredana Bevere). Ed infine per la prevenzione medico – sanitaria: “L’insufficienza venosa oggi: nuove frontiere terapeutiche” (Michele Squeo) e “Calcolosi delle vie urinarie” (Gianluca Mastroprimiano).

Poi, come da tradizione, è seguito il tanto atteso intervento dell’ospite per la prolusione affidato a Ines Panessa, psicologa clinica e forense che ha trattato il tema “Psicologia forense. Lettura e analisi di atti violenti”.

Una bellissima serata da incorniciare per l’Unitre sempre all’insegna delle finalità statutarie, cioè educare, formare, informare, fare prevenzione nell’ottica di una educazione permanente e di un invecchiamento attivo aprendosi al sociale e al territorio anche per un confronto e sintesi tra le culture di una tempo e quelle attuali che evidenzi “l’essere oltre il sapere”.

Comments are closed.