TORRE MILETO: QUALI LE LINEE GUIDE PER LA PROSSIMA STAGIONE ESTIVA?

0
423

Nell’estate 2021 si potrà andare in spiaggia con le stesse regole in vigore lo scorso anno. E’ quanto ha affermato il coordinatore del tavolo interregionale sul Demanio al termine di una riunione con le Regioni. Tra le linee guida “mutuate” dall’anno scorso figurano la distanza di almeno cinque metri tra gli ombrelloni e la possibilità di prenotazione online, nonché la possibilità di praticare sport di contatto.

Se si eccettua l’eventuale introduzione di un pass speciale per i vaccinati, le norme di base che tutti dovranno seguire per accedere a lidi e spiagge in tutta Italia saranno le stesse del 2020.

Ombrelloni e distanziamento – E’ previsto che gli ombrelloni siano posizionati a distanza di cinque metri l’uno dall’altro, che i lettini liberi abbiano almeno due metri di distanza (se si è conviventi questa regola non si applica) e che si evitino occasioni di assembramento (come ad esempio i buffet o i self service nei ristoranti). E’ obbligatoria la pulizia di cabine e aree comuni e la sanificazione frequente di sdraio, lettini e sedie. E’ obbligatoria la pulizia di cabine e aree comuni e la sanificazione frequente di sdraio, lettini e sedie.

Impianti sportivi – La novità nell’estate 2021 è che potrebbero essere riaperti, nelle Regioni bianche, gli impianti sportivi in spiaggia.

Prenotazioni – Si potrà prenotare il posto all’interno di lidi e stabilimenti balneari anche online, eventualmente per fasce orario e con la registrazione degli utenti.

Accessi – La regolamentazione degli accessi e degli spostamenti in spiaggia avverrà attraverso percorsi dedicati e ben segnalati. All’ingresso sarà sempre controllata la temperatura dei turisti: se sarà superiore ai 37,5 gradi, l’accesso verrà negato. Nel frattempo avanza l’ipotesi dell’eventuale introduzione di un pass speciale per i vaccinati, mentre le norme di base che tutti dovranno seguire per accedere a lidi e spiagge in tutta Italia saranno le stesse del 2020.

Docce e cabine – Sarà vietato l’utilizzo delle docce chiuse e degli spogliatoi comuni.

 

RAM