TENTA DI UCCIDERE UN UOMO DOPO UN LITIGIO AD UNA FESTA DI COMPLEANNO

0
433

La compagnia Carabinieri di Foggia ha dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in regime di detenzione domiciliare, emessa dall’ufficio Gip del Tribunale di Foggia, su richiesta della locale Procura, nei confronti di un 25enne cittadino straniero, presunto responsabile del reato di tentato omicidio, perpetrato ai danni di un cittadino bulgaro.

I fatti risalgono alla notte dello scorso 14 agosto quando, al termine di una festa di compleanno svoltasi in un locale di Borgo Segezia l’uomo avrebbe avuto un litigio, per futili motivi, con un’altra persona.

Al culmine della lite, l’uomo si sarebbe allontanato dal locale, per fare ritorno poco dopo a bordo di un’autovettura Fiat Grande Punto, con la quale – a folle velocità – avrebbe tentato di investire i presenti all’esterno del locale. A farne le spese un altro cittadino straniero che era tra gli avventori e che ha riportato lesioni giudicate guaribili in 30 giorni.

A seguito della tempestiva attività d’indagine avviata dai Carabinieri di Foggia, sotto la direzione e il coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, gli investigatori hanno individuato il presunto l’autore dell’atto criminoso.

A carico dell’indagato è stato raccolto un quadro indiziario, connotato da peculiare gravità e gravi indizi di colpevolezza, che ha consentito di emettere il provvedimento cautelare degli arresti domiciliari.

In ultima analisi va precisato che l’indagato non va considerato colpevole fino alla condanna definitiva.

Tale ennesima operazione testimonia il costante ed incisivo impegno della Magistratura di Foggia e dell’Arma dei Carabinieri nel contrasto ai delitti contro la persona che destano particolare allarme sociale