STAGIONE TURISTICA IN PUGLIA, LE PRIME INDISCREZIONI

0
671

Per la metà del mese di giugno prossimo la Regione Puglia si auspica che possa iniziare la stagione estiva e si stanno studiando le modalità da rispettare per tutte le strutture turistiche e gli stabilimenti balneari. Sono state già avanzate alcune proposte oltre al distanziamento interpersonale che dovrebbe diventare ormai regola generale da seguire. Per gli stabilimenti balneari è stata proposto l’aumento della distanza tra gli ombrelloni che dovrebbe passare da 2,5 metri a 3,5 metri e forse ancora suscettibile di aumento. Si desume chiaramente che uno stabilimento balneare vedrà dimezzato il numero degli ombrelloni della stazione scorsa. Ci sarà l’obbligo della mascherina negli spazi comuni come l’ingresso nella struttura e nel bar.

Il problema sorge per le spiagge libere ove non è possibile controllare gli assembramenti. La proposta è quella rivolta ai comuni di delegare il controllo delle stesse con l’utilizzo della polizia locale o di apposito personale addetto a far rispettare tutte le normative per limitare la diffu­sione del contagio.

Per i tamponi nulla ancora deciso e nessuna proposta in quanto si aspettano disposizioni che possono avere valenza su tutto il territorio nazionale. Intanto si parla di tamponi all’entrata delle strutture turistiche per garantire la sicurezza degli altri.