SERVIZIO STRAORDINARIO DI CONTROLLO DEL TERRITORIO DA PARTE DEI CARABINIERI. ARRESTI PER REATI PREDATORI E RICLAGGIO

0
365

La Compagnia Carabinieri di Cerignola ha dato corso ad un’azione di contrasto al fenomeno dei reati predatori in campo agricolo disponendo servizi di controllo straordinario del territorio mirati all’esigenza. Il dispositivo di prevenzione messo in campo ha visto l’impiego dei militari delle Stazioni in coordinamento con le Sezioni Operativa e Radiomobile.

Ad Ascoli Satriano i militari della locale Stazione Carabinieri, con l’ausilio della Stazione Carabinieri di Sant’Agata, allertata da un istituto di vigilanza, sono riusciti a fermare un 25 enne che, unitamente ad altri complici, la cui identificazione è ancora in corso, veniva sorpreso in flagranza mentre asportava l’ultimo di 29 pannelli fotovoltaici trafugati da un campo fotovoltaico ubicato in piena area rurale. Gli altri 28 pannelli erano già stati caricati a bordo di un fiat ducato con apposte targhe contraffatte e oggetto di furto. La refurtiva è stata totalmente recuperata dall’Arma procedente e posta in sequestro unitamente al furgone, mentre il giovane è stato arrestato dai Carabinieri. L’A.G. ha poi convalidato l’arresto e disposto il divieto di dimora nella provincia di Foggia.

A Stornarella, il Nucleo Operativo e Radiomobile, congiuntamente alla locale Stazione Carabinieri, con ausilio anche dello Squadrone Eliportato “Cacciatori Puglia”, ha colto in flagranza quattro persone di Cerignola, di età compresa tra i 30 e i 50 anni, che, introdottisi all’interno di un’azienda agricola, previa effrazione del cancello d’ingresso, stavano cercando di asportare i mezzi agricoli che vi si trovavano all’interno. Circa 250.000 euro il valore dei mezzi e delle attrezzature presenti nell’azienda. I quattro uomini sono stati arrestati e collocati presso il proprio domicilio agli arresti domiciliari. La misura precautelare è stata confermata in sede di convalida dall’A.G. procedente. Il servizio straordinario di controllo delle aree rurali ha consentito di procedere in flagranza di reato per riciclaggio nei confronti di chi sfrutta l’esteso agro di Cerignola per procedere, senza farsi notare, allo smontaggio di veicoli oggetto di furto. A Cerignola, infatti, la Sezione Radiomobile ha arrestato un 35enne Cerignolano che è stato trovato intento a smontare un veicolo trafugato nella notte precedente in provincia di Termoli. L’arresto operato dei Carabinieri è stato convalidato e il soggetto associato alla Casa Circondariale di Foggia.

Sempre in area rurale di Cerignola i Carabinieri della Sezione Radiomobile hanno sorpreso un 42enne del posto intento a smontare un’autovettura oggetto di furto asportata alcuni giorni prima in provincia di Modena. L’arresto è stato convalidato dall’AG che ha disposto la permanenza presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari. Nello stesso contesto o Carabinieri hanno proceduto a numerosi deferimenti all’A.G. per il reato di ricettazione; nella maggior parte dei casi si è trattato di persone sorprese a bordo di auto oggetto di furto