SAN NICANDRO, PRECISAZIONE DEL CDU SULLA TERZA PALAZZINA DEL POLO SANITARIO

0
488

Sto pensando alla TERZA PALAZZINA del nostro Centro Sanitario (RSA+PRESIDO SANITARIO) di cui nei giorni scorsi il PD ed il rappresentante dell’Amministrazione Comunale hanno fatto a gara per accreditarsi per primi il merito dell’assegnazione a Sannicandro Garganico del contributo di €. 2.500.000 da parte della Regione Puglia. Il PD, sottolineando chissà quale grande scelta politica fatta dal Presidente della Regione Puglia, senza spiegare che trattasi di fondi europei a rischio di perenzione se non li avessero assegnati alla comunità; il rappresentante dell’Amministrazione Comunale , che a lettere cubitali sottolineava il grande merito della sua Amministrazione Comunale nell’ottenimento del contributo dei 2 milioni e mezzo di euro, senza riferire alla cittadinanza quali atti amministrativi avesse adottato nel tempo ( richiesta di finanziamento, redazione di progetto esecutivo, conferenze di servizio, delibere di consiglio comunale, delibere di giunta ecc.) per l’ottenimento della 3° palazzina. Al rappresentante del PD vorrei ricordare che ai tempi di quando lui non aveva ancora la barba, i suoi predecessori hanno denigrato in tutte le salse Nino Marinacci, Sindaco dell’epoca che ha lottato veramente per ottenere il centro Sanitario e l’RSA, e tutti noi che lo sostenevamo, tacciandoci di essere dei visionari e che proprio il Centro per anziani – RSA- sarebbe stato inutile. Per sminuire l’importanza dell’opera quelli del PD dell’epoca invece di Presidio Sanitario e RSA lo chiamavano “ospedaletto” proprio come il manifesto adesso. Il tempo, che è galantuomo ha dimostrato invece che l'”ospedaletto” è utile per tante famiglie che hanno risolto in loco il problema dell’assistenza dei propri familiari. E la fila delle prenotazioni è lunga. Senza contare le persone che vi lavorano in quella struttura. E di questi tempi non è poco.

Al rappresentante del Comune vorrei ricordare il principio della ” continuità amministrativa” che consiste nell’obbligo dell’Amministrazione attuale di assicurare ogni sforzo per dare continuità e attuazione alle iniziative intraprese dai precedenti amministratori ( legge n. 241/1990). E allora, mi viene da pensare: se i due giovani, ai quali va tutto il mio plauso per l’impegno politico che vogliono svolgere in un momento in cui i giovani sono distratti dal nulla quotidiano, se non avessero fatto meglio ad inserire nei propri manifesti che ” la terza palazzina fortemente voluta , tanto sognata, e strenuamente reclamata dal Sindaco di allora finalmente ha avuto giustizia”………noi, adesso, tutti insieme siamo impegnati a realizzarla.
Invece no. Ci dobbiamo dividere sempre e su tutto !!!

Pierino Tancredi, segretario f.f. sezione Nuovo CDU

Invia una risposta