PORTO TURISTICO DI RODI: NASCE IL PRIMO RECOUVERY FUND DELLA NAUTICA DI PORTO

0
131

Il porto turistico di Rodi garganico ormai da tre anni è diventato molto famoso, ha visto molti riconoscimenti, anche internazionali che ormai ne fanno parlare da molto tempo. Scelto dalla Ferrari come set per lo shooting dell’ultimo modello del cavallino, regate, meeting e premi vari con un team sempre in grado di stupire.

Il Vice Presidente di Assonautica italiana nonché il CEO del Marina sul covid 19 propone una formula innovativa di “Recouvery fund nautico”. “Le grandi crisi –afferma –, devono essere interpretate anche come importanti momenti di cambiamento e di nuove opportunità”. Abbiamo pensato di dare una mano alle imprese, ma anche a chi ha una barca importante e che, come nella crisi del 2010, rischiamo di perdere. Penso a tutti gli armatori che hanno venduto la barca all’estero o che semplicemente se ne sono andati per le questioni che sappiamo. Non ultima quella dei costi di ormeggio”.

Queste sono le parole di Marino Masiero, CEO del Porto Turistico di Rodi Garganico che ha pensato di dare un ormeggio autunnale/invernale/primaverile gratuito di 2 anni più 2 alle imbarcazioni iscritte al noleggio e locazione di tutte le misure e alle barche da di porto private a partire dai 17 metri in su. Si tratta di un numero abbastanza contenuto di posti, ne mettiamo a disposizione una ventina per andare incontro a chi dovesse sentire il bisogno di prepararsi o proteggersi meglio dalla crisi- ribadisce . Il covid-19 è di fatto una burrasca, in mare ci si aiuta sempre e noi, da buoni marinai offriamo il nostro porto gratuitamente come fosse un “Marina Recovery Fund”.

Antonella Stefania