“PICCOLA BANCA, GRANDI NUMERI”, IL COMMENTO DEL PRESIDENTE PALLADINO

0
260

Il presidente Giuseppe Palladino commenta gli importanti risultati della BCC di San Giovanni Rotondo

“Il sostegno all’economia e alle imprese del territorio per una banca come la nostra è fondamentale. Siamo piccoli ma i nostri numeri dimostrano il contrario”. Sono le parole di Giuseppe Palladino, presidente del Consiglio di Amministrazione della BCC di San Giovanni Rotondo a conclusione di un anno difficile e ricco di sfide. I numeri dell’istituto bancario della città di Padre Pio parlano chiaro: «Il 2019, è stato l’anno più proficuo dalla fondazione dell’istituto – avvenuta nel 1918 – con un utile di 3,2 milioni di euro ed una massa amministrata che quest’anno supera il miliardo di euro. Questi dati sono solo la punta dell’iceberg delle performance della Banca che risultano positive e degne di nota in ogni voce di bilancio. Nel 2020, inoltre, gli indicatori di bilancio ci consentono di prevedere un utile altrettanto soddisfacente, dandoci l’opportunità di offrire nuove ed ulteriori risposte al territorio».

«Dietro a questi risultati», commenta Palladino, «si cela una definitiva ristrutturazione degli asset del nostro Istituto che ci incorona come una banca altamente performante. Alla luce di questi risultati raggiunti, ottenuti nonostante la dura crisi economica del 2008, siamo in grado di guardare con serenità al futuro, anche dopo il Covid».

Un’emergenza che ha messo sotto fortissimo stress famiglie e imprese, «specie qui al Sud», osserva Palladino, «dove fare economia è complicatissimo».

E, nell’ambito delle iniziative messe in campo per fronteggiare la crisi economica dovuta al Covid, il Presidente della BCC di San Giovanni Rotondo sottolinea lo sforzo sostenuto dalla Banca fondata da don Giuseppe Prencipe: «Oltre ad intervenire con la sospensione dei mutui di famiglie e imprese, grazie al “Decreto Liquidità” abbiamo permesso, per tutti i settori, l’erogazione di numerosi prestiti garantiti dallo Stato, accompagnandoli con tutti gli strumenti di finanza agevolata permessi anche dalla Regione Puglia. Questo ci ha permesso di essere il secondo istituto in Puglia per numero e volume di erogazioni, dopo Intesa San Paolo».

Capitolo Bonus 110%: «Stiamo predisponendo il tutto, e a breve saremo operativi con gli interventi per imprese e proprietari di immobili per usufruire delle agevolazioni previste per i lavori di ristrutturazione edilizia e di efficientamento energetico».

«Il 2021», conclude Palladino, «consegnerà alla Capitanata sei nuove filiali: Torremaggiore, Lucera, Vieste, Cerignola e altre sedi a Foggia e San Severo, operative fin dai primi mesi del nuovo anno, sono il primo frutto di un lavoro durato anni che ci consegna, in linea con le direttive della nostra capogruppo, Cassa Centrale Banca, una realtà solida e consolidata che non teme le sfide che il futuro le offrirà».