PERCHE’ NON SI AGGIORNA IL SITO ISTITUZIONALE DEL COMUNE DI SAN NICANDRO?

0
251

C’è poco da dire ma solo trascrivere alcune sezioni del sito istituzionale del comune di San Nicandro Garganico che non si aggiorna da anni. Se il sito è il biglietto di presentazione di un territorio allora non è che la cittadina fa una bella figura. Si riporta alcune sezioni.

Turismo e cultura

  • Altri luoghi di interesse Manifestazione
  • Descrizione: Valorizzazione attività produttive ed enogastronomiche, da realizzarsi nel centro di San Nicandro Garganico dal 18 al 29 dicembre 2011.
  • Associazioni culturali e sportive
  • Gargano da Scoprire. Descrizione: Team Archeo-Speleologico ARGOD promuove in tutto il Gargano ed in particolare su San Nicandro Garganico una serie di itinerari turistici a stretto contatto con la natura… (per i dettagli vedi l’allegato)
  • Da vedere. Chiesa Santa Maria del Borgo. Descrizione: La tradizione vuole che la Chiesa Santa Maria del Borgo fosse collegata al castello per via sotterranea.

Citta’ e territorio

  • Cenni Storici. Le più antiche citazioni parlano di un Castrum Sancti Nicandri, quindi di un Castellum e infine della Terra Sancti Nicandri, nel momento in cui l’antico castello diviene un borgo abitato.
    Il toponimo è riferito al santo omonimo ma è da chiarire di quale San Nicandro si tratti, poiché  si conoscono almeno tre diversi santi con questo nome. L’ipotesi più probabile è che il primo insediamento sia stato fondato in un tenimento denominato S. Nicandro per la presenza di qualche chiesa dedicata al santo vescovo di Mira. Per cui lo stesso abitato ne avrebbe poi conservato il nome.
    Successivamente, divenuto desueto il culto di S. Nicandro di Mira per alcuni secoli, agli inizi del Seicento l’attenzione cultuale, si trasferì su San Nicandro martire di Venafro, per l’arrivo di un frate francescano, che portò con se nel centro garganico alcune reliquie proprio dalla cittadina molisana.
    Il culto di S. Nicandro martire di Venafro, grazie all’incentivo pastorale della Chiesa locale e alla promozione “mecenatistica” dei feudatari, assunse gradualmente, pur con periodiche difficoltà, i connotati di culto patronale cittadino, fino al giorno d’oggi.
  • Carnevale Sannicandrese. Musica e sapore. Calore e colori: al via il “Carnevale sannicandrese 2010”. Anche quest’anno si preannuncia un carnevale con grandi manifestazioni ed appuntamenti. Dopo lo straordinario successo del carnevale dello scorso anno, continua l’impegno e la partecipazione attiva di associazioni, gruppi spontanei, scuole e parrocchie alla rinascita del carnevale sannicandrese.
    Il Carnevale di San Nicandro è tra i più originali di tutta la Capitanata, ricco di spontaneità e fantasia, unisce folklore e arte, musica e teatro, pieno di satira e travestimenti. Il programma di quest’anno, promosso dall’assessorato alla cultura, mira a salvaguardare la schiettezza e la spontaneità e continua a sostenere e potenziare lo spettacolo della sfilata dei carri allegorici.
  • Biblioteca A. Petrucci. Fu durante il primo mandato sindacale (1952-1956) del dottor Raffaele Mascolo che la Civica Amministrazione provvide all’acquisto di molti volumi di vario contenuto culturale per la sede comunale. Successivamente, quando i volumi raggiunsero un numero ragguardevole, non essendoci più in Comune spazio sufficiente per contenerli, il Sindaco Mascolo, d’accordo con la Giunta Comunale, per dare ai cittadini sannicandresi la possibilità di fruire di tali volumi provvide all’acquisto di scaffali per collocarveli, nonché all’affitto di un vano sito in via Giordano Bruno, che può considerarsi la prima sede della Biblioteca Comunale di San Nicandro.
  • Il sito della Biblioteca è consultabile al seguente
  • link www.bibliotecaprovinciale.foggia.it/sbp/Sannicandro/biblioteca.htm
  • Museo. Pagina in allestimento