OPERATORI DEL 118 DI FOGGIA, DESTRA E SINISTRA UNITI

0
582

Questa è la nota del vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta di Forza Italia.
“Faccio appello al presidente Emiliano, perché quello che sta accadendo agli operatori del 118 della provincia di Foggia rischia di creare una frattura sociale profondissima, con una gestione che crea ‘figli e figliastri’. L’internalizzazione presso la Sanitaservice deve essere realizzata per tutti. Per questo, sono sentitamente vicino a tutti i lavoratori del 118 che oggi hanno iniziato lo sciopero della fame: si tratta di soccorritori che lavorano con abnegazione e in condizioni difficili per salvare la vita delle persone e meritano la massima considerazione. A loro esprimo tutta la mia solidarietà e ad Emiliano, in quanto assessore regionale alla Sanità, chiedo un intervento netto, deciso, affinché imponga alla Asl di Foggia di procedere con le internalizzazioni saltate lo scorso mese di giugno”.

Questo è il comunicato stampa del consigliere regionale di Sinistra Italiana/Liberi E Uguali Mino Borraccino.
“Sinistra Italiana/LEU esprime vicinanza agli operatori delle postazioni di 118 gestite dalle associazioni di volontariato in provincia di Foggia che da oggi sono in sciopero della fame per richiamare l’attenzione sulle loro difficili condizioni di lavoro. Da tempo chiediamo per tutto il territorio regionale l’internalizzazione dei servizi che gli operatori e i volontari espletano ormai da molti anni, con poche garanzie.

Rivolgiamo dunque un accorato appello al presidente Emiliano, affinché, a tutela dei medici, degli infermieri, degli autisti, dei soccorritori e non da ultimo dei tanti volontari delle associazioni di volontariato, il disegno di legge di istituzione della Agenzia AREU possa essere celermente approvato dal Consiglio regionale e quindi diventare operativo, al fine di risolvere una vertenza datata e per troppo tempo accantonata”.