L’ASSOCIAZIONE FIERE, FESTE PATRONALI E SAGRE SI MOBILITA PER LE RIAPERTURE

0
488

Per l’attuazione delle misure previste in favore dei FIERISTI dalla Legge Regione-Puglia n. 35/2020 si è tenuta il giorno 17 febbraio 2021 a San Severo un incontro con Amministrazione Comunale alla presenza dell’assessore Felice Carabba, il comandante della P.M. Dott. Sacco Ciro, la Dott.ssa Danila Maria Scarlato per l’ufficio commercio /suap e la delegazione dei FIERISTI di PUGLIA aderenti ad AFI – Associazione Feristi Italiani (unica associazione nazionale di soli fieristi) capeggiata dal Presidente Regionale f.f. Carlo Simone, dal componente del direttivo Puglia Lorenzo Di Gennaro e dai rappresentanti territoriali Conte Felice e Cartanese Carmine.

L’incontro è stato molto proficuo dove sono stati discussi problematiche tecniche politiche in merito ad alcune tematiche riscontrate per l’operatività ed esecutività della norma regionale, per il così detto comparto dei “FIERISTI” pugliesi, dove è stata riscontrata la massima disponibilità dell’Amministrazione Comunale e che AFI-Puglia ringrazia.

L’incontro si è chiuso con un aggiornamento nel momento in cui i Dpcm aboliscono il pretestuoso e ingiustificato divieto perpetrato nei confronti dello svolgimento di Fiere (in modo indiscriminato anche piccole fiere e/o i cosiddetti mercatini), le Feste Patronali, le Sagre, che potevano essere realizzate dal momento che sono tutt’ora ancora vigenti specifiche linee guida, contrariamente e paradossalmente a quanto creatosi in molte situazioni dove, caotici assembramenti sono tollerati e vietati dove ci sono le condizioni per governarli. Intanto il sistema collegato alle Fiere, Feste Patronali, Sagre, esercitato in Italia da oltre 60.000 imprese, con un indotto di oltre un milione d’imprese quali, (Fieristi, Streetfooders, Artigiani, Operatori del proprio ingegno, Aziende del comparto agroalimentare fieristico, Artisti, Artisti di strada, Animatori, Hostess, steward, Addetti alla sicurezza, Montatori, Allestitori di strutture, Costumisti, Truccatori, Organizzatori di fiere e congressi, Uffici stampa, Coreografi, Magazzinieri, Personale sanitario e paramedico, Impiantisti, Service audio e luci, Fuochisti, Bande, Giostrai, gruppi grandi e piccoli di musicisti) sono ormai completamente FERMI e senza nessuna forma di ristori, nonostante rappresentano un’importante fetta di economia, quali imprese, Partite Iva, oltre ad essere, PERSONE, FAMIGLIE sono completamente fermi ormai da oltre un anno, contrariamente alle grandi lobby, abbondantemente ristorati.

Il presidente Regionale AFI – Associazione Feristi Italiani, Carlo Simone, ringrazia per la disponibilità e la sensibilità dell’amministrazione Comunale, il Sindaco Francesco Miglio, l’assessore Felice Carabba, dirigenti e funzionari della struttura comunale per il loro impegno e comprensibilità, contrariamente ad altri enti pubblici coinvolti nell’attuazione delle misure previste in favore dei FIERISTI dalla Legge Regione-Puglia n. 35/2020, quale la stessa camera di commercio che invece di sostenere queste imprese in grade difficoltà causa ingiustificati aumentando il danno a imprese di questo settore