LA PROVINCIA CONSEGNA UNA NUOVA SCUOLA PER IL GARGANO A PESCHICI

0
281

A conclusione dei lavori del nuovo Istituto Scolastico “Libetta” di Peschici, il Presidente della Provincia, Nicola Gatta ha dichiarato: “ La pandemia ha travolto ogni cosa, ma non i nostri programmi e gli impegni assunti “in primis” con gli studenti dell’Istituto “Libetta” di Peschici. In questi mesi la Provincia, nella sua componente politica e tecnica, ha lavorato per completare l’iter relativo alla consegna della nuova Scuola. Oggi, a Peschici, saranno consegnate le chiavi dell’immobile alla dirigente scolastica, Maria Carmela Taronna, per consentire, il prossimo 17 giugno, agli studenti impegnati negli esami di maturità, di svolgere le prove orali in tutta sicurezza. Voglio ringraziare, per la fattiva collaborazione, il Sindaco Franco Tavaglione ed il Consigliere provinciale Salvatore D’Arenzo, gli studenti, i genitori e i docenti. Un ringraziamento particolare ai Dirigenti provinciali, arch. Emanuele Bux e arch. Denise Decembrino. Desidero, in questa felice circostanza, ricordare, altresì, la storia travagliata del “nuovo” complesso scolastico di Peschici che risale ad oltre quindici anni fa, con problematiche di vario genere (rescissione del contratto con la ditta appaltatrice, risorse insufficienti, evoluzione del quadro normativo di riferimento, burocrazia insostenibile….) che ne hanno prolungato i tempi di realizzazione. Appena mi sono insediato, per superare lo stallo, ho approvato un finanziamento di 600.000,00 euro per il progetto di completamento dell’opera e per la sistemazione delle aree esterne. I lavori sono stati eseguiti e completati nei tempi stabiliti ed ora sono sotto gli occhi di tutti. Da chi ha tentato strumentalizzazioni politiche, aspetto ancora risposta alla domanda: perché tutto quello che è stato realizzato nell’ultimo anno non è stato fatto prima? Ma non voglio occuparmi dei professionisti della critica demolitoria, oggi voglio abbracciare idealmente tutti i ragazzi che frequentano l’Istituto “Libetta”, in particolare, quelli che si stanno preparando per gli esami di Stato, con l’impegno ad inaugurare il nuovo istituto ad inizio anno scolastico, con tutti gli studenti, perché la scuola è stata costruita per loro”.