GARGANO, MULTE E CONFISCHE PER ANIMALI VAGANTI

0
1883

Nei giorni scorsi sono state confiscate alcune mucche incustodite lasciate a pascolo libero lungo le strade. Gli animali sono stati poi portati presso una struttura convenzionata in attesa della loro vendita.

E’ questa la prima operazione contro quella cattiva abitudine da parte degli allevatori di lasciare i loro animali a pascolare lungo le strade di comunicazione rappresentando un serissimo pericolo per possibilità di incidenti.

Tale iniziativa, che interessa il territorio garganico, deriva da una collaborazione tra le amministrazioni comunali, forze dell’ordine e polizia municipale che sono ora autorizzati alla cattura di questi animali vaganti senza nessuna custodia.

Quanto sopra, infatti, è stato deliberato nell’incontro tenutosi in Prefettura con la partecipazione del procuratore Vaccaro, il Questore di Foggia, l’Asl, rappresentanti della Regione Puglia, il Comandante della Polizia Stradale ed i comuni di San Nicandro Garganico, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo e Vieste.

Tale fenomeno di animali vaganti con l’elevato il rischio per gli utenti della strada comporterà a carico dei titolari del bestiame, numerose sanzioni amministrative consistenti nell’assenza del codice pascolo, nella mancata comunicazione della movimentazione dei bovini, nell’assenza dei controlli di profilassi prima della movimentazione e nell’assenza del modulo di provenienza degli stessi.