EDUCARE ALLA SALUTE, “SAPPIAMO PROPRIO TUTTO SULLA SIGARETTA?”

0
226

Il  Ser.D di San Severo del Dipartimento Dipendenze Patologiche ASL FG  , mira a contrastare il  consumo di sigarette che  inizia generalmente in età adolescenziale, anche attraverso un divertente gioco  ideato dal predetto Servizio ,  denominato SAPPIAMO PROPRIO TUTTO SULLA SIGARETTA? ed eseguito nelle Scuole di 1° e 2° grado (vedi  Catalogo Scuola https://www.sanita.puglia.it/web/asl-foggia/gruppo-inter-disciplinare-aziendale ).

A seguire il regolamento del gioco che unisce al diletto la consapevolezza di ciò che si assume di nocivo per la salute se si fuma.

REGOLAMENTO DEL GIOCO:

SAPPIAMO PROPRIO TUTTO SULLA SIGARETTA?

Gioco a squadre.

Si formano due squadre, a turno ognuno pesca una carta su cui è scritto il nome di un elemento, bisogna spiegare cos’è e se è contenuto nella sigaretta.

Vince la squadra che ha indovinato più risposte, ma vince soprattutto chi prende consapevolezza di quanti veleni  contengono le sigarette e sceglie di non fumare.

Alcuni elementi forse non sono proprio conosciuti, per cui si può fare riferimento all’elenco sotto riportato.

P.S. L’accensione della sigaretta determina la combustione del tabacco che produce oltre 7000 sostanze chimiche in forma di gas, aerosol e particolato, di cui almeno 250 tossiche e 69 dal comprovato potere cancerogeno per l’essere umano.

Qui ne sono riportate pochissime, altrimenti quanto sarebbe lungo questo gioco?

ATTENZIONE!

Per quanto riguarda le sigarette elettroniche, una mappa complessiva dei componenti in esse presenti  non è ancora definita, ma è certo che contengono metalli pesanti, come nichel, argento, titanio e cromo, oltre alla nicotina, in dosi variabili. Inoltre anche le miscele senza nicotina contengono molti composti e aromatizzanti, come il mentolo, che possono potenzialmente danneggiare i polmoni.

I prodotti a tabacco riscaldato sono dispositivi elettronici che riscaldano lo stick di tabacco senza fargli raggiungere il punto di combustione, in questo modo vengono rilasciati la nicotina e  gli aromi del tabacco. Gli stick e il fumo prodotto da questi prodotti contengono tuttavia alcune sostanze chimiche presenti nelle sigarette classiche e la nicotina, la sostanza che crea dipendenza.

Come per le sigarette elettroniche desta preoccupazione un possibile rischio tossico legato all’uso degli aromi, sostanze di cui non si conoscono ancora con certezza gli effetti sul sistema respiratorio.

Nel dubbio…conviene non utilizzarli!

COMPONENTI PRESENTI NELLE SIGARETTE

Monossido di Carbonio: È un gas tossico incolore e inodore che riduce la capacità di assorbimento dell’ossigeno nel sangue. Si forma dalla combustione della sigaretta e si sostituisce in parte all’Ossigeno veicolato dall’emoglobina provocando un aumento della frequenza cardiaca e l’aumento di rischio per malattie cardiovascolari.

Nicotina: È la più conosciuta tra le sostanze nocive contenute nel fumo di tabacco. E’ l’ alcaloide responsabile della dipendenza fisica e psicologica data dal fumo di tabacco.

Acetone: Liquido infiammabile utilizzato come solvente i cui vapori sono molto tossici.

Benzene: È costituente naturale del petrolio e viene prodotto, per combustione incompleta del carbonio, anche dai vulcani o dagli incendi boschivi. Viene utilizzato nella fabbricazione di pesticidi e carburanti. Cancerogeno certo, viene ricollegato a un più alto rischio di leucemia negli esseri umani e a stati patologici più o meno gravi (anemia, danni genetici, etc.). Il 50% dell’esposizione al benzene è dovuto al fumo di sigaretta, attivo o passivo.

Formaldeide: È un potente battericida. Viene utilizzato nei processi di imbalsamazione e come componente di alcuni detersivi. Molto irritante è stato classificato dall’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) cancerogeno certo.

Catrame: Tipicamente utilizzato per asfaltare le strade è prodotto anche dalla combustione del tabacco e si attacca su denti, dita e polmoni dei fumatori.

Arsenico: È un veleno contenuto nei topicidi. Seppur presente nelle sigarette in minima quantità risulta essere cancerogeno e capace di danneggiare il sistema nervoso e digestivo.

Cadmio: Utilizzato per la produzione delle batterie, viene assorbito dal nostro organismo attraverso il fumo di sigaretta andandosi a concentrare nei reni, nel fegato e in altri organi. È considerato più tossico sia del piombo che del mercurio ed è altamente cancerogeno.

Cromo: È un metallo utilizzato per la fabbricazione di smalti e vernici, assorbito dall’organismo con la combustione della sigaretta risulta essere tra i principali responsabili del cancro ai polmoni.

Cianuro di idrogeno: È un prodotto industriale che può danneggiare cuore e vasi sanguigni ed è impiegato come reagente intermedio in numerosi composti chimici, come materie plastiche, coloranti, esplosivi, farmaci.

Ossido d’azoto: È un gas che si trova anche negli scarichi delle auto ed è tra i maggiori inquinanti atmosferici. Prodotto in modeste quantità dal nostro corpo per facilitare l’espansione delle vie respiratorie, la sua assunzione attraverso il fumo delle sigarette ne determina un’eccessiva espansione che può determinare un più facile assorbimento della nicotina e delle altre sostanze nocive.

Ammoniaca: composto dell’azoto che si presenta come un gas incolore particolarmente tossico. Solubile in acqua è utilizzata tra i componenti dei detersivi. Nelle sigarette rende la nicotina più facilmente assorbibile da polmoni e sangue e amplificando il suo effetto di dipendenza.

Toluene: solvente industriale.

DDT: insetticida.

Cloruro di vinile: composto  utilizzato nelle plastiche, cancerogeno per l’uomo.

Lacca: vernice chimica.

Butano: gas utilizzato per usi domestici e industriali.

Piombo: metallo pesante velenoso per l’organismo umano.

Trementina: diluente per vernici sintetiche, per pulire i pennelli.

Pirene: sostanza cancerogena per l’uomo.

Fenolo: composto chimico utilizzato anche nella disinfezione degli ambienti ospedalieri.

Xilene: idrocarburo, cancerogeno.

Metanolo: carburante.

Polonio 210: elemento radioattivo (presente nei fertilizzanti utilizzati nelle piantagioni di tabacco) 30 sigarette al giorno per un anno= rischio biologico equivalente a 40 radiografie in un anno!

COMPONENTI  NON PRESENTI NELLE SIGARETTE

Thc: principio attivo della cannabis.

Collutorio:Soluzione medicamentosa in genere, di consistenza sciropposa.

Morfina: principale alcaloide contenuto nell’oppio.

Cloruro di sodio: costituente principale del comune sale da cucina.

Glucosio: è uno zucchero

Bicarbonato di sodio: preparato utilizzato per svariati usi.

Allucinogeni: sostanze capaci di modificare per alcune ore le percezioni, i pensieri e le sensazioni

Oppiacei: potenti analgesici, derivati dal papavero da oppio, che sono anche comuni sostanze d’abuso (eroina).

Olio di Palma: olio vegetale ricco di acidi grassi saturi, molto diffuso nell’industria alimentare per i suoi costi bassi.

Luppolo: pianta i cui fiori essiccati vengono utilizzati come aromatizzanti nelle birre.

Nitrati: composti di azoto e ossigeno utilizzati anche in campo alimentare come conservanti.

Acido ascorbico: vitamina C di vitale importanza per il nostro organismo. Ne sono ricche frutta e verdure fresche, agrumi, kiwi, pomodori,cavoli. I fumatori sono ad alto rischio di carenza di vitamina C.

Kryptonite: minerale immaginario, l’unico che può risultare molto pericoloso per Superman.

Cardamomo: spezia che si ottiene dai semi di una pianta tropicale.

Ftalati: prodotti chimici che vengono aggiunti alle materie plastiche per migliorarne la flessibilità.

Licopene: antiossidante naturale, sostanza di origine vegetale presente in frutta e verdura, della famiglia dei carotenoidi.

Serotonina: neurotrasmettitore noto anche come “ormone del buonumore”   è coinvolta in numerose e importanti funzioni biologiche e risulta importante per il benessere  fisico e mentale.

Capsaicina: composto organico  presente nei peperoncini, responsabile del loro sapore piccante.

Coriandolo: pianta erbacea apprezzata in cucina, nota anche come  prezzemolo cinese.

Vermifugo: farmaco capace di eliminare i vermi.

Caolino: minerale tipo argilla,un’ottima argilla per lavorazioni nel settore edilizio, nell’industria delle ceramiche e in altri settori.

Perossido di idrogeno: acqua ossigenata con funzioni disinfettanti.