COVID-19 FOCOLAIO A RODI GARGANICO

0
739

Attualmente sono circa 70 i casi positivi a Rodi Garganico come confermato nell’odierna diretta su facebook del sindaco Carmine d’Anelli. Sono stati effettuati all’incirca 344 tamponi in tre diverse tornate riconducibili al focolaio dello scorso 21 ottobre nei plessi di piazza padre pio nella scuola primaria e secondaria di primo grado.

Il focolaio nel comune foggiano fu il primo segnale d’allarme per la task force regionale che convinse il Governatore Emiliano e l’Assessore Lopalco a chiudere le scuole fino al 24 novembre. Il sindaco nonostante abbia riferito che la città di Rodi Garganico si trovi in zona rossa, nell’odierna diretta ha rassicurato i cittadini spiegando che si sta attivando il protocollo di sorveglianza dei nuovi contatti stretti dei soggetti attualmente positivi.

Si lavora a ritmo serrato anche per effettuare nei prossimi giorni il secondo giro di tamponi ai soggetti della prima tornata risultati positivi. Si sta discutendo anche sulla possibilità di dover sottoporre tutta la popolazione rodiana al tampone ma non ancora si ha una certezza anche perché è una questione da dover prendere in valutazione nei prossimi giorni