ROBERTO CRISTINO NUOVO SINDACO DI LESINA. COSA POTRA’ FARE PER LO SCHIAPPARO?

0
134

Candidato sindaco con la lista “Noi per Lesina”, appoggiata dalla Lega, Roberto Cristino l’ha spuntata con 1435 voti pari al 37% dei consensi, mettendo difatti alla porta la “Lista Civica Lesinese” che per 10 anni ha amministrato il Comune di Lesina con Pasquale Tucci e che quest’anno si era ripresentata candidando il vice sindaco Vincenzo Marotta.

Proprio la Lista Civica Lesinese si è classificata ultima nella competizione elettorale con 1158 voti pari al 30% dei consensi, superata per 100 voti anche da Rossella Giovanditti che ha raccolto il 32% di consensi.

Una sonora sconfitta per l’amministrazione comunale uscente che puntava a continuare ad amministrare il piccolo centro lagunare che negli ultimi 10 anni ha visto svilupparsi in maniera importante, almeno per quanto riguarda Lesina paese.

“Lesina si risveglia leghista” ha intitolato qualche giornale all’indomani delle elezioni europee e comunali.

La Lega a Lesina ha vinto alle elezioni comunali con Roberto Cristino, e sempre a Lesina la Lega ha stravinto alle elezioni europee con il 44% dei consensi e con oltre 800 voti di preferenza espressi per Massimo Casanova, amico di Matteo Salvini e candidato nella Lega e difatti eletto al Parlamento Europeo.

Casanova rappresenta proprio il filo di collegamento tra la Lega e il Bosco-Isola. Casanova, proprietario del Papete Beach di Milano Marittima, possiede una tenuta nel Bosco Isola, dove più volte vi avrebbe soggiornato anche lo stesso Salvini.

Dalle prime interviste rilasciate dal neosindaco Cristino, tra le priorità della nuova amministrazione ci sarebbe Marina di Lesina, che da tempo lamenta una scarsa attenzione da parte della ormai precedente amministrazione Tucci e anche il Bosco Isola, considerato un territorio fertile per lo sviluppo turistico di Lesina.

Staremo a vedere quali idee verranno fuori per il Bosco Isola ed eventualmente anche per lo Schiapparo. Sfogliando i programmi elettorali dei candidati sindaco, quello di Roberto Cristino era l’unico programma in cui non si menziona lo Schiapparo.

Intanto rivolgiamo un augurio alla nuova amministrazione comunale, nella speranza che verranno messe in campo delle iniziative e degli interventi per lo Schiapparo. (foto: gianni caruzziello)

Istnoschiapparo.blog