LA PISCINA DI SAN NICANDRO A RISCHIO CHIUSURA?

0
165

Una struttura all’avanguardia che è una eccellenza nel Gargano e nella provincia di Foggia rischia la chiusura. Si farà di tutto affinchè questo non succeda ma il pericolo, come si dice, è dietro l’angolo.

La convenzione per l’utilizzo della struttura è scaduta nel luglio scorso e niente è stato approntato per un successivo affidamento nonostante la Provincia di Foggia ha avuto un anno di tempo per le scelte da fare ma tutto è rimasto come prima.

Quali sono gli scenari possibili?

L’amministrazione provinciale deve fare il bando pubblico per l affidamento della piscina e, intanto, la stessa dovrebbe aprire al pubblico già dal mese di settembre. Difficile questo iter in quanto i tempi sono strettissimi e quindi si sta pensando ad un affidamento di proroga per un anno alla società che finora ha avuto la gestione della struttura. Tutto questo in attesa della preparazione del bando pubblico.

Questa eventuale proroga, però, non sarebbe indolore per la società a cui viene affidata il servizio pubblico in quanto parrebbe che, poiché i vecchi contratti sono scaduti, non è più possibile concedere contributi pubblici a soggetti privati, come è stato evidenziato dalla relazione dei revisori dei conti della Provincia in quanto si evidenzierebbe un danno erariale che nessun amministratore vuole accollarsi.

È allora? La situazione è in evoluzione e, se non dovesse esserci il contributo pubblico, nonostante sia un servizio per la comunità che richiede notevoli costi di gestione, potrebbe esserci il diniego della società di voler continuare. Questo sarebbe il preludio di una chiusura della struttura che, finora, è stato un vanto per la città di San Nicandro in quanto utilizzata, oltre che dai sannicandresi, anche da persone di vari centri garganici e viciniori.

Ci si augura che quest’ultima ipotesi non si verifichi e che anche l’amministrazione comunale di San Nicandro intervenga in tempo per scongiurare la chiusura della piscina.