UN ANNO DI GOVERNO GIALLO-VERDE AL SUD, DOPO I CONFETTI…COMINCIANO AD USCIRE I TANTI DIFETTI

UN PO’ DI STORIA DELLA CASSA ARMONICA
11 Giugno 2019
APRICENA, CONCORSO PUBBLICO PER L’ASSUNZIONE DI N. 10 POSTI DI ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI
12 Giugno 2019
Mostra tutti

Da parte di Giggino e Matteo, dopo un anno di governo solo “chiacchiere al vento e litigi tra loro e con l’ U.E.”…Ma vige una regola fra essi: “fesso chi molla”. Diceva G. Andreotti:” il potere logora chi non ce l’ha” ed aggiungo io che:” logora anche chi quando ce l’ha…non lo sa usare” (capito sindaco??). Alla sola efficacia comunicativa dei due non corrisponde quella operativa e di ricaduta sul territorio. L’inefficacia operativa del “LITIGIOSISSIMO GOVERNO GIALLO-VERDE” è sotto gli occhi di tutti…Dopo un anno non c’è ancora nessun momento di ricaduta benefica sulla gente e i giovani del Paese e PER NOI DEL SUD, in particolare…solo sacrifici, promesse vane, disoccupazione, lacrime e sangue!

1**SBARCHI DI CLANDESTINI …INEFFICACIA TOTALE DELLE MISURE DI MATTEO (sono d’accordo con lui sulle sue buone intenzioni, anche se con un percorso ragionato e moderato che vede sempre l’uomo al centro dei valori senza imposizioni…ma i fatti sono altra cosa… In Italia si sbarca lo stesso solo che si tengono le notizie un poco più ovattate). Forse, se Matteo fosse più presente al Viminale, se facesse meno selfies di ciò che fa nella vita privata (di cui a noli non ce ne può fregar de meno), meno proclami contro tutto e tutti( proclami che restano, poi, per la maggior parte dei casi, voci nel deserto) e parlasse di meno ed operasse di più, perché ORA IL MINISTRO E’ LUI…Quindi…MENO PAROLE E PIU’ FATTI!

2** MINI BOT…Ma quali MINI BOT(te)…QUI LE BOT(te) a livello economico…SONO ASSAI E DA ORBI!! Siamo ormai un Paese allo sbando socio-economico che naviga “ad orza e a poggia” ed in continua e costante recessione; non c’è un solo provvedimento reale in favore delle famiglie e per i giovani( specie del Sud) nel campo lavorativo, le imprese che hanno lavorato per conto dello Stato e del Governo sono sull’ orlo di un collasso fallimentare e qui si pensa a “saldare il debito” che lo Stato ha con esse con “carta straccia legalizzata” che diventa una palla al piede e, forse, tombale per le aziende, oltre che illegale!! Lo dimostrano Confindustria e l’Associazione industriali che SONO INVIPERITI CONTRO QUESTO GOVERNO PERCHE’( a loro dire) CI PORTA A SBATTERE…E COSI’ SARA’…E A BREVE!!

3** PROCLAMI DI MATTEO E GIGGINO CONTRO L’UE…MA FATTI …NIENTE…ANZI CONTE dice: “ SE CI METTIAMO CONTRO L’U.E. ANDREMO A SBATTERE  E CI FAREMO MALE…E IO ME NE VADO!! Proclami, da parte dei due contro l’UE, tanti…Ma di fatti concreti e conseguenziali…NULLA!! E’ arrivata la lettera d’infrazione ai patti che stiamo violando con l’U.E. Dov’ è finita la “verve contestataria anti europeista” di Matteo e Giggino?? Mandano avanti il premier Conte e il ministro TRIA, perché non si presentano loro due a dire cosa “non si vuol fare” e la smettano di sbraitare ed arringare le folle disperate…L’urlo è una cosa, l’arringa ne è un’altra…I fatti sono altri (ci ricordiamo ancora del presidente greco Xipras che sbraitava e poi…ha portato la Grecia alla catastrofe e al collasso socio-economico ed oggi ?? Non esiste più..ha perso le elezioni in patria e si è “rifugiato, anche lui, in Europa!). Mentre CONTE dice che: “o si dialoga con la U.E. e si smette di litigare o me ne vado” e anche: “ . SE CI METTIAMO CONTRO L’U.E. ANDREMO A SBATTERE…CI FAREMO MALE…E IO ME NE VADO!! E i due che fanno?? 

4** DOPO OLTRE 70 ANNI SIAMO ALL’ OPPOSIZIONE NEL GOVERNO EUROPEO…Con un piccolo ed ininfluente manipolo di euro parlamentari che, insieme ad altri gruppi di sovranisti e populisti non conteranno un “kazzibus” di niente! Cosa vuol dire ciò tradotto in poltrone, soldoni ed aiuti? Meno contributi comunitari per l’Italia in ogni settore, divieto di sedersi a qualsiasi tavolo decisionale per dare vantaggi al Paese e a noi ed irrigidimento delle posizioni dell’U.E. nei confronti dell’Italia…quindi verso di noi POPOLO INCOLPEVOLE ED EUROPEISTA CONVINTO!!. Certo l’U.E. va cambiata in alcuni suoi aspetti operativi ( noi moderati lo affermiamo…e per iscritto solo da 7 anni e lei, egregio direttore ne ha i miei scritti) ma col dialogo e non con la forza(ammesso che noi tale forza ce l’abbiamo però non l’abbiamo dimostrata). Non è con la protesta, fine a se stessa, che si realizza e si risolvono i nostri problemi! Invece, cosa fanno ora Matteo e Giggino dopo la campagna elettorale europea?? Con l’arrivo del prossimo candidato presidente, il tedesco Weber (delfino della Merkel), fanno elemosinare a Conte, qualche “posticciolo” di 2° o 3° piano ai tavoli che contano in Europa…per essere poi, “supini e proni” nel consesso europeo. E speriamo che Matteo e Giggino non vogliano trarre vantaggi da questa resa occulta. Matteo sempre e solo per il suo NORD…E A NOI TERRONI?…SEMPRE E SOLO BASTONE, DELUSIONI, EMARGINAZIONE ED EMIGRAZIONE...e meno male che ci risparmia la carota…almeno fino ad ora…E Giggino per i nostri giovani del Sud e per un popolo che gli ha dato tutto nelle elezioni del 2018 che fa??

5**NOMINA DEL PRESIDENTE DEL PARCO NAZIONALE DEL GARGANO . “UN’ALTRA MONACA DI CAIAZZO” CHE VOGLIONO PROPINARE A NOI GARGANICI…IO E TANTISSIMI GARGANICI NON CI STIAMO!“ LA TERRA E’ LA NOSTRA E NON S’A DA TOCCARE NE DEPREDARE MAI PIU’”.

Cari Matteo e Giggino “nazionali” , deputati e senatori nazionali, deputati europei, consiglieri regionali, consiglieri provinciali, sindaci, ecc. del Gargano, della provincia di Foggia e della regione Puglia a voi collegati, nominati ed eletti, che sia chiaro un concetto: “ LA TERRA E’ LA NOSTRA E NON S’A DA TOCCARE NE DEPREDARE MAI PIU’ ”. Quindi, ponderate bene voi tutti e lo stimato ministro dell’ambiente Costa (che vorrebbe fare tale nomina in dispregio di patti, leggi e condizioni, quasi come fosse una “nomina militare”. Il parco del Gargano, e noi cittadini tutti residenti-resistenti, non siamo ne una colonia da occupare, ne una caserma e neanche dei soldati a cui dare ordini…Questa volta, cari Matteo e Giggino, vi potreste far male e vedere il vostro gradimento scendere ai minimi storici…ad iniziare dal Gargano…anche perché, pare che vi siate impegnati a risolvere qualche nostro “problemuccio” e non ad accentuare già quelli che abbiamo…o no?), perché i vostri colori-simbolo giallo-verde, se ci dovesse essere tale “avventata” decisione-nomina di un’ennesima “Monaca di Caiazzo” che sale, “senza colpo ferire”, le balze della nostra montagna, con nomina in tasca, di presidente dell’ E.P.N.G. i colori giallo-verde ce li fate venire sul nostro corpo, con attacchi di rabbia e di bile!! Qua, egregi Matteo leghista e “company” e Giggino pentastellato e “cittadini”, la dobbiamo smettere, una volta per tutte, a pensare al Gargano come terra di colonizzazione e conquista e poi, dal giorno appresso, terra di nessuno… E MO’ BASTA! Non si può più tollerare ancora che i nostri giovani emigrano, perché nulla è stato creato da precedenti presidenze di tale ente…anzi…La popolazione invecchia ed è rimasta sola ed abbandonata, i servizi ci vengono giornalmente soppressi e negati, le tasse, i dinieghi(di ogni tipo), imbalsamazione del territorio, esclusione da qualsiasi tipo di sviluppo socio-economico ed eco compatibile e sostenibile, attacchi alle attività produttive tradizionali, esclusione dai fondi regionali, nazionali ed europei ecc., A NOI GARGANICI DOVUTI, vanno, sempre e solo a vantaggio di altre aree della Puglia piana dove non ci sono vincoli ma solo benefici. Sento, quindi, da voci, sempre più insistenti, che per la presidenza del Parco Nazionale del Gargano, fuori da ogni logica, ci vogliono propinare, ancora una volta, (parlo dell’ormai quasi ex rettore dell’università foggiana, lo stimato, rispettato e valido professore di “DIRITTO DEL LAVORO”, Maurizio Ricci) un altro Presidente calato dall’ alto a gestire l’E.P.N.G. e la nostra vita giornaliera che già stenta di sacrifici e vessazioni…E MO’ BASTA!! Il Parco Nazionale del Gargano deve avere una presidenza dinamica, attiva, presente e che conosca il nostro territorio palmo a palmo, nostri usi, costumi, tradizioni, sappia come valorizzarlo…CON I FATTI E PROVVEDIMENTI, A BREVE, MEDIO E LUNGO TERMINE…E NON SOLO A BELLE INTENZIONI E PAROLE( di cui son lastricate, dal 1994 ad oggi le vie…non dell’inferno…ma del parco)…QUA SI HA BISOGNO DI GARGANICI SERI E PRONTI A SERVIRE LA GENTE E A NON FARSI SERVIRE DA ESSA, CHE NON CI SIANO PIU’ “FINI DICITOR E TRADUTTOR DEI TRADUTTOR D’ OMERO”…E MO’ BASTA!!

1**MA E’ POSSIBILE CHE TRA CIRCA 200.000= GARGANICI NON CI SIA UN SOLO GARGANICO…UNO SOLO CAPACE DI RIPRENDERE IN MANO LE FILA DELL’ENTE PARCO E PORTARE FINALMENTE UNA VENTATA DI SVILUPPO E CHE SIA ARTEFICE, INSIEME A TUTTI NOI, DEL DESTINO BENIGNO DI QUESTA MONTAGNA DEL SOLE, DEL VENTO, SACRA, E DEL SILENZIO,  AMATA DALL’ARCANGELO E …MOLTO MENO DA NOI CHE IN ESSA CI VIVIAMO?? Ma in tutto ciò mi turba un dubbio (…e solo i cretini non ne hanno mai) MA CHE FINE HA FATTO IL PRESIDENTE EMILIANO E SUOI CONSIGLIERI, ASSESSORI REGIONALI A LUI VICINIORI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA? NESSUNO PARLA! ALMENO FINO AD ORA!

2**CHE FINE HANNO FATTO GLI “AUTOREVOLI ESPONENTI” DEL MONDO AMBIENTALISTA( con i quali vado spesso anche d’accordo sulle battaglie che ritengo utili e serie per questa mia montagna);

3**CHE FINE HANNO FATTO GLI AUTOREVOLI ESPONENTI DEL MONDO POLITICO LEGHISTA E PENTA STELLATO DEL TERRITORIO (oggi rappresentanti di tale governo nelle periferie i quali assicuravano nomine e prebende pre-elettorali);

4**CHE FINE HANNO FATTO GLI ESPONENTI DI QUEL MONDO DELLA SINISTRA NOBILE E DISINTERESSATA (con i quali ci siamo sempre scontrati e, qualche volta, trovati d’accordo su delle linee di sviluppo del territorio);

5** CHE FINE HANNO FATTO ALTRI “LIBERI PENSATORI” CHE, FINO AD OGGI, SOLO A PAROLE E DIETRO PROBABILE TORNACONTO, HANNO DIMOSTRATO DI VOLER BENE A QUESTA MONTAGNA SACRA, DEL SOLE, DEL VENTO E DEL SILENZIO…POSSO VANTARMI DI FARE QUESTE LOTTE CONTRO CHIUNQUE VOGLIA DARCI DEI “PADRONI” MA SENZA AVERCELA CON NESSUNO IN MODO PRECONCETTO (perché tale parco fu voluto da illustre menti nate ed abitanti di questa montagna…ed io ne sono l’ultimo…ancora vivo…e spero per molto) PERCHE’ NON ERA QUESTO IL PARCO CHE NOI PIONIERI E AMANTI DI QUESTO ACROCORO SOGNAVAMO LOTTANDO CONTRO TUTTO E TUTTI…E METTENDOCI LA FACCIA!!

6** CHE FINE HA FATTO IL MONDO DELLA STAMPA E DELLA TELEVISIONE CON I SUOI ESPONENTI LOCALI E REGIONALI. GENTE FIERA E SCHIETTA, QUASI SEMPRE PRONTA A CARPIRE LE DOGLIANZE DI UN TERRITORIO E DELLA SUA GENTE?

Con Pasquale Soccio, Filippo Fiorentino, Mimmo Aliota, Cristanziano Serricchio, Masino Nardella, Giovanni I Ferrandino,  ed altri amici sempre presente nel mio cuore e nella mente NOI SOGNAVAMO UN PARCO DINAMICO CHE PRESERVASSE L’AMBIENTE SENZA ESCLUDERE L’UOMO, CHE DESSE OPPORTUNITA’ DI LAVORO PRIMA AI RESIDENTI, AI NOSTRI GIOVANI, DESSE SVILUPPO ECO-COMPATIBILE ED ECO-SOSTENIBILE E NON CHE CI FOSSE UN PARCO CON UNA DIRIGENZA AVIDA E INCAPACE E DI UNA DIRIGENZA POLITICA CHE FACESSE DI QUESTO NOSTRO AMATO TERRITORIO TERRA DI NESSUNO DOVE LA COLONIZZAZIONE FOSSE LA REGOLA E L’EUTANASIA DEL TERRITORIO FOSSE LA COSTANZA…E MO’ BASTA! 

On. Nino Marinacci

 

Comments are closed.