SARANNO BONIFICATI I FONDALI MARINI DEL TRATTO CHIEUTI – SAN NICANDRO – VIESTE

SAN NICANDRO DELLE SLOT. ECCO QUANTO GIOCANO I SANNICANDRESI
22 Dicembre 2018
GUARDIA DI FINANZA: SCOPERTO RISTORANTE “MASCHERATO” DA ASSOCIAZIONE CULTURALE, 31 LAVORATORI IN NERO
22 Dicembre 2018
Mostra tutti

In estate ogni anni ritorna sempre il problema delle “calzette del mare”, cioè quei contenitori di cozze che vengono buttate in acqua e che poi si ritrovano sulla spiaggia. Sono in molti a parlare di inquinamento del mare con il ritrovamento di plastica nelle tartarughe marine che si spiaggiano sui litorali. C’è tanta verità in questo anche per un altro motivo che è quello della produzione di rifiuti che si depositano sui fondali marini prodotti proprio dagli impianti di miticoltura.

Proprio per questo la Regione Puglia ha finanziato in favore dei comuni per 250 mila euro per la pulizia di questi fondali. Anche il Circondario Marittimo di Vieste è interessato da fenomeni di presenza diffusa di materiali, soprattutto plastici, residuali delle attività degli impianti mitilicoltura presenti che determinano il degrado dei fondali marini oltre che delle aree costiere.

Tale fenomeno è acuito dalla posizione geografica, nell’ambito del mar Adriatico, del promontorio del Gargano, che determina, proprio nell’area del circondario marittimo di Vieste, l’accumulo e raccolta del materiale presente nell’area marina adriatica soprastante, trasportato dalle correnti.

Del fenomeno sono interessati i Comuni di Cagnano Varano, Chieuti, Ischitella, Lesina, Peschici, Rodi Garganico, San Nicandro Garganico, Serracapriola, Vico del Gargano e Vieste, costituenti il circondario marittimo di Vieste.

Il comune di San Nicandro ha aderito alla iniziativa di pulizia e ci si augura che, almeno prima della prossima estate, il mare garganico (e quindi quello di Torre Mileto) sia ancora più pulito.

Comments are closed.