FURTO DI LAPIDI NEL CIMITERO DI SAN NICANDRO

IV^ EDIZIONE LOOP FESTIVAL, LA MUSICA DEL NUOVO MILLENNIO
16 Marzo 2019
INSULTA I CARABINIERI, VIENE ARRESTATO PER OLTRAGGIO A P.U.
16 Marzo 2019
Mostra tutti

Che nel cimitero di San Nicandro ci fossero comportamenti strani come i furti di vasi, fiori e, addirittura di lettere in ottone sulle lapidi dei defunti era un fatto già noto a tutti. Ma ora si è fatto un passo avanti in queste comportamenti criminosi in quanto nel mirino dei ladri sono finite le lapidi dei loculi e della cappelle gentilizie. Nel mirino solo quelle ancora inutilizzate in quanto ancora senza scritte o con foto. Quindi pezzi di marmo già definiti e pronti per essere utilizzate da chiunque e certamente adatte ad un mercato secondario di vendita a basso costo.

Insomma la qualità dei furti si è evoluta e qualche denuncia è stata presentata ma, come si può ben capire, impossibile conoscere gli autori di tali aberrazioni. Difficile anche porre rimedio a questa novità di furto. Qualcuno ha pensato alla videosorveglianza oppure all’utilizzo di qualche strumentazione, tipo le foto trappole utilizzate per arginare la raccolta differenziata.

Si sa solo che gli organi competenti sono già fortemente interessati per cercare una soluzione. Intanto si raccomanda tutti i cittadini a voler segnalare elementi che possano contribuire a chiudere questa bruttissima parentesi di furti sacrilegi.

Comments are closed.