DISEGNANDO L’ITALIA, CAMMINO PER VALORIZZARE L’ITALIA. LA SPLENDIDA AVVENTURA DI NAZARIO NESTA

“DONNA, TERRA, CIBO”
17 Maggio 2019
COME APRICENA ANCHE A SAN NICANDRO VERSO L’EFFICIENTAMENTO DEL SISTEMA DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE
17 Maggio 2019
Mostra tutti

Un ragazzo sannicandrese girerà a piedi tutto il perimetro della nostra Italia. La partenza è programmata domenica 19 maggio, alle ore 11:00, dal Parco San Michele con prima tappa al “Panorama Beach” di Torre Mileto per poi proseguire fino alla spiaggia di Capoiale. Il suo nome è Nazario Nesta e così chiarisce questa sua interessante iniziativa.

“Mi chiamo Nazario Nesta, sono un ragazzo di 27 anni che sta per intraprendere una splendida avventura lungo il perimetro italiano. Un cammino che si aggira intorno agli 8000k, passando per i percorsi naturali percorribili dell’Italia.

Un sogno nato anni fa, e che finalmente mi sarà possibile realizzare. Ho sempre amato camminare, poter guardare con tutta calma la natura e le bellezze che mi circondano! Passo dopo passo, con le mie sole forze, apprezzando a pieno il creato di Dio.

Molte volte nel mio cuore e nella mia mente lottavo per la realizzazione di questo progetto, che sopprimevo con la paura di dover lasciare tutto o di poter fallire… ma finalmente ho preso una decisione, questo è il momento giusto, è il mio cammino. Ho deciso di non rinunciare a ciò che amo, ma di valorizzarlo portandolo alla luce. Questo perché, così facendo non solo migliorerò la mia vita, i miei modi di pensare e di guardare ciò che ho intorno, ma sarò felice e soddisfatto di me stesso.

(Penso che in queste ultime generazioni, la vita stia perdendo valore, come anche le nostre emozioni.. Abbiamo dimenticato chi siamo, abbiamo dimenticato che noi proveniamo dalla natura.
Proveniamo da un creato che è stato realizzato appositamente per noi, ma che noi abbiamo messo da parte per uno fatto dalle nostre mani: le mura di una casa, dei veicoli, gli smartphone ed intrattenimenti vari…
Abbiamo dimenticato non solo l’importanza ma anche il valore di ciò che ci circonda ! Le stagioni, il vento, il freddo.. il guardare le stelle stando sdraiati per terra, sentire il rumore del mare, il fruscio degli alberi.. il poter non solo guardare la natura selvaggia da dietro un display, ma viverla!! Osservandola e toccandola con mano).

Amo l’Italia, le sue coste e gli italiani stessi. L’accoglienza, l’approccio, i modi di fare. In questo progetto ho prefissato degli obiettivi, e uno di questi è proprio quello di poter rapportarmi con loro.
Passando del tempo in spiaggia accanto ad un fuoco o in cammino lungo il percorso .. parlando del nostro vissuto, delle nostre testimonianze e dei cambiamenti di vita..e parlando di alcuni punti importanti che affliggono la nostra generazione e che stanno portando l’Italia al fallimento.. come il problema del lavoro, della cultura, l’egoismo..l’indifferenza per la lotta della legalità e della solidarietà! Vorrei poter conoscere meglio l’Italia in ogni sua sfaccettatura, valorizzando le sue bellezze, la sua cultura ed il suo grande tesoro: l’italiano stesso.

Ho intenzione di valorizzare anche coloro che lottano ogni giorno per il progresso e il miglioramento del nostro paese, come alcune associazioni che ho affiancato al mio progetto le quali: ULTIMI, guidata da un gruppo di uomini e da un mio carissimo amico Pier Paolo Mascione, che lottano ogni giorno contro la criminalità che si verifica anche sulle coste italiane, come l’abusivismo delle cementificazioni e dei rifiuti.. una lotta continua per la legalità. Queste persone ogni giorno sacrificano e mettono in pericolo le loro vite, mirando ad un futuro migliore!

Dai loro occhi si può capire quanto amore ed impegno ci mettano nel lavoro che svolgono, ma si percepisce anche quanto siano grandi gli ostacoli davanti a loro. Poi l’AVIS che mira alla solidarietà, alla fratellanza e che valorizza la vita di ogni persona! Una realtà fatta di volontari che offrono il loro tempo per il bene della comunità. Sapere che c’è gente che ha in cuore la vita degli altri, e che si impegna nel salvarla e nel risolvere i loro problemi, mi fa stare bene e mi fa sperare in una Italia migliore.

E per finire Sharing TV, un circuito nazionale di emittenti native digitali. Realizzato in Italia, per condividere conoscenze e competenze! Sharing TV, mi seguirà e mi aiuterà nel valorizzare il mio viaggio mostrando e mettendo in risalto alcune tappe e percorsi.

Un grazie va anche ad alcuni sponsor che credono nel mio progetto! Come: Unipolsai (Apricena), Uci (San Nicandro Garganico), Fire service sea (San Severo)

Spero davvero che questo mio progetto possa essere utile non solo a me, ma anche a tutti quelli che mi seguiranno.
Che possa essere uno sprono, nel mettere da parte le paure e le ansie, portando a compimento i propri obbiettivi, ma che sia di sprono anche nell’apprezzare e nell’assistere la nostra amata Italia”.

Comments are closed.