DALLA PROSSIMA SETTIMANA LE AGEVOLAZIONE DI “RESTO AL SUD”

LA NOTA DEL “MOVIMENTO GENTE ONESTA” SULLA MANIFESTAZIONE ANTIVIOLENZA
13 gennaio 2018
L’AMORE E’: “U PRIM’ ANN’ COR’ A COR’, U S’COND CUL’ E CUL’, U TERZ’ A CAUC’ N’CUL”
14 gennaio 2018
Mostra tutti

Parte nelle prossime ore l’attuazione di “Resto al Sud”, la misura inserita nel Decreto Mezzogiorno che intende sostenere la nascita di nuove attività imprenditoriali da parte dei giovani fino a 35 anni residenti nelle regioni meridionali. A partire dalle 12.00 di lunedì 15 gennaio 2018, infatti, sarà possibile presentare domanda sul sito di Invitalia per chiedere l’accesso alle agevolazioni per la realizzazione del proprio progetto imprenditoriale. “Resto al Sud” si rivolge ai giovani che non abbiano un rapporto di lavoro a tempo indeterminato e che non siano titolari di altre imprese attive. Possono presentare la domanda singoli giovani o gruppi di giovani che, successivamente alla data del 21 giugno 2017, si sono costituiti o si costituiranno rispettivamente in ditte individuali o società, anche cooperative.

E’ possibile avviare attività imprenditoriali in tutti i settori di produzione di beni e servizi, compreso il turismo, ad eccezione delle libere professioni e del commercio. Il finanziamento massimo è di 50.000 euro per ogni richiedente, che può arrivare ad un massimo di 200.000 euro nel caso di più richiedenti (già costituiti in società o prossimi alla costituzione).

Oggetto delle agevolazioni potranno essere gli interventi su beni immobili, l’acquisto di macchinari e attrezzature oppure di programmi e servizi informatici, le spese di avvio delle attività e consistono in un contributo a fondo perduto pari al 35% del programma di spesa e in un finanziamento bancario a tasso zero per il restante 65%, garantito dal Fondo di Garanzia per le Pmi, che dovrà essere restituito in 8 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *