A SAN MARCO CICLISTA TRAVOLTO DA UN CINGHIALE

SAN NICANDRO, CONDONO TASSE LOCALI IMU, TARI E TASI?
14 Aprile 2019
E SALVINI SCIVOLA SULLA “SUA” FLAT TAX
15 Aprile 2019
Mostra tutti

Si apprende da una lettera mandata in redazione di “Sanmarcoinlamis.org” della disavventura di un ciclista che è stato travolto da un cinghiale. Infatti, come viene descritto nella missiva “Proprio qualche giorno fa, mentre percorrevo con la mia bicicletta da corsa la strada che da Cagnano Varano va verso San Giovanni Rotondo, nei pressi dell’incrocio con la strada per Carpino, all’improvviso dalla macchia alla mia destra è sbucato di corsa un cinghiale, che, senza darmi il tempo di reagire, mi ha travolto facendomi cadere malamente sulla strada”.

Lo sfortunato ciclista ha riportato la frattura di una vertebra e del bacino e solo grazie al casco ha evitato danni peggiori e irreversibili con un periodo di degenza di 30 giorni.

Purtroppo la presenza di cinghiali e lupi nel Gargano viene rilevata quasi quotidianamente con danni ad agricoltori e allevatori. Se non si pongono in essere interventi decisivi migliaia di famiglie saranno costrette alla fuga dai campi. Serve responsabilità nella difesa degli allevamenti, dei pastori e allevatori che con coraggio continuano a presidiare le campagne, le montagne e a garantire la bellezza del paesaggio.

Nel giro di dieci anni i lupi sono raddoppiati mettendo a rischio non solo le produzioni agroalimentari e l’assetto idrogeologico del territorio, ma anche la vita stessa di agricoltori e automobilisti. Solo nella nostra Puglia sono enormi i danni causati dalla fauna selvatica, con un danno pari ad oltre 11 milioni di euro.

Intanto l’episodio successo a quel ragazzo di San Marco deve far riflettere ai tanti amanti della bici e chi fa corsa nel senso di non avventurarsi mai da soli e di stare sempre allerti.

Comments are closed.